adele dieta sirt

Dieta Sirt di Adele: come ha fatto a dimagrire

Molti giornali hanno parlato dell’eccezionale cambiamento fisico della cantante Adele grazie alla dieta Sirt.

Personalmente non so cos’abbia fatto realmente Adele per dimagrire. Personaggi di quel calibro hanno uno staff e dei mezzi che le persone comuni, che affrontano normale regime alimentare, sicuramente non possono permettersi.

Inoltre non vanno trascurati importanti interessi economici che ci sono dietro a  determinati meccanismi, come in questo caso dire di aver fatto o non aver fatto una determinata dieta.

Però trovo assolutamente interessante lo spunto che ci da’ per un approfondimento su questo tipo di dieta, sui principi e sulle reali possibilità di efficacia.

Dieta Sirt, perché la sconsiglio.

La dieta sirt è semplicemente una dieta inventata da due nutrizionisti secondo una loro logica che non ha basi scientifiche supportate da studi, che utilizza una ventina di alimenti sirtuino stimolanti sovente sotto forma di frullati e centrifugati, associati a fonti proteiche come pesce, soia.

Le prime settimane si fa una restrizione, sotto le 1.000 Kcal per i primi tre giorni delle prime due e 1.500 kcal i secondi tre giorni sempre delle prime 2 settimane, poi si prosegue con un mantenimento a calorie superiori.

Potete approfondire sul web, ci sono molti articoli in merito.

In poche parole una sorta di dieta lampo che non ha nulla a che vedere con la costruzione di uno stile di vita consolidato che vi consenta di avere risultati che durino nel tempo.

Il programma prevede  una perdita di peso subito, dalla prima settimana causato però da una forte privazione calorica e dall’uso di molti principi presenti nei cibi sirt che favoriscono la dieuresi (anche perchè assunti sovente in frullati con liquidi).

Le perdite di peso repentine sono perlopiù dovute a sostanze utili che l’organismo impiega per sopperire all’emergenza, e alla perdita d’acqua che è si positiva ma che poi viene comunque recuperata.

In poche parole si pesa meno, ma si rimane sempre con lo stesso grasso, con il rischio di avere un aspetto patito e stanco.

La dieta Sirt no, dieta ricca di sirtuine si!

Cosa sono le sirtuine?

Intanto cosa sono le sirtuine? e poi vi diro perché invece la dieta sirt non funziona.

Le sirtuine sono proteine, sono sette, e ci aiutano a vivere piu’ a lungo e non solo. I responsabili della produzione di queste proteine sono sette geni che agiscono quando la cellula è in condizione di difficoltà, digiuno, stress, allenamento , freddo etc.

La produzione delle sirtuine è legata al diabete di tipo 2 e alla sindrome metabolica, migliorano il sistema circolatorio, diminuiscono le infiammazioni, regalano il ciclo sonno veglia e soprattutto rientrano nella riparazione del DNA danneggiato.

Le sirtuine ci permettono di vivere più a lungo e in salute e soprattutto più magri.

C’è un modo di stimolare la produzione di sirtuine? la risposta è si’

La dieta e il movimento fanno aumentare le sirtuine.

Nel mio metodo inserisco sempre a rotazione una serie di alimenti o principi attivi che stimolano queste proteine della longevità.

Alimenti come cavolo, frutta secca, fragole, cioccolato fondente, uva, peperoncino cipolle, thè verde, soia, rucola, caffè, prezzemolo, ma anche integratori come curcuma, vit B3 (nicotinammide ribosoide), polifenoli tra questi: quercetina, fisetina, gli stilbeni, antocianidine e resveratrolo (anche presenti nei cibi elencati prima).

Pur essendoci molti presupposti scientifici in merito, studi sull’uomo che ci diano la certezza che un determinato tipo di alimentazione sia sicuramente legata all’aumento delle sirtuine, non ce ne sono.

Di contro, la dieta ipocalorica, il movimento e tutti gli alimenti e principi attivi che ho elencato sino ad ora sono comunque funzionali al nostro benessere psicofisico, fondamentali a prescindere dalla produzione o meno di sirtuine per vivere bene a lungo e sani.

Quindi è sempre e comunque un bene che questi alimenti siano presenti nella nostra alimentazione.

La dieta non deve essere privazione, ma compensazione.

Come ho già spiegato in molti miei video e articoli la dieta non deve essere privazione, ma compensazione.

Cosa significa questa frase? Significa che non bisogna semplicemente togliere degli alimenti per dimagrire, ma dobbiamo  fare delle sostituzioni adeguate, accurante e soprattutto personalizzate.

L’unico risultato che si ottiene a fare delle restrizioni e quello poi di avere una risposta uguale e contraria dall’organismo che farà una compensazione recuperando tutto il peso perso con i relativi interessi.

Vi invito a vedere sul mio canale YouTube il mio video “Dimagrire mangiando” che spiega in modo approfondito questo concetto.

Concludendo sicuramente inserire nella dieta cibi Sirt che sono salutari, sono buoni e fanno bene, ma sempre comunque fare delle diete equilibrate, ponderate che diventino uno stile di vita e ci permettano di avere dei risultati che permangono nel tempo.

Ricordatevi che la dieta giusta è quella che vi fa perdere peso e poi vi consenta di mantenere il peso perso.